Quando si parla di pausa pranzo in ufficio tendiamo a considerare solo il pasto principale. Ma la giornata lavorativa è lunga e inserire anche una merenda a metà mattina e una il pomeriggio ci aiuta a mantenere le energie, evitando di arrivare a pranzo e a cena troppo affamati. L’importante è mangiare qualcosa di leggero e nutriente, che non ci appesantisca e che sia sano. Come la frutta, meglio ancora se fresca e di stagione. 

Cinque porzioni di frutta e verdura al giorno

Mangiare frutta fresca di stagione è sempre una buona idea. Lo dice anche l’OMS: secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, infatti, dovremmo tutti consumare cinque porzioni al giorno tra frutta e verdura, che corrispondono a circa 400 g di vegetali (80 g a porzione). 

Ecco perché le cinque linee di menù de iColti in Tavola, ideate da chef e nutrizionisti e ispirate ai principi della dieta mediterranea, contengono moltissime ricette vegetariane: non solo primi piatti e contorni a base di verdure fresche di stagione ma anche secondi piatti vegetariani. Così è più facile avere uno stile di vita improntato su una sana alimentazione, anche in ufficio, grazie alla nostra gamma di soluzioni e servizi adatti a ogni tipologia di azienda. 

IlMarket

Quale frutta mangiare ogni giorno

Sul fronte della verdura, quindi, iColti in Tavola sono un ottimo alleato per mantenersi fedeli alle raccomandazioni dell’Oms. E per quanto riguarda la frutta? Alcune delle nostre soluzioni, come il Market e Urban360, includono nella proposta anche frutta fresca di stagione e macedonie, oltre a porzioni di frutta secca da gustare quando vuoi e dove vuoi. 

Se ti stai chiedendo quale frutta mangiare ogni giorno, la risposta è semplice: prediligi sempre quella di stagione, rappresenta un’ottima merenda per spezzare la fame a metà mattina e a metà pomeriggio. Cerca di variare il più possibile, scegliendo anche colori diversi, ognuno rappresentativo di nutrienti fondamentali per la nostra salute. La frutta di colore giallo, per esempio, come albicocche, ananas, limoni e pesche, è ricca di vitamina C e bioflavonoidi, che contrastano l’invecchiamento cellulare.

La frutta secca

Anche la frutta secca contribuisce al nostro benessere perché è ricca di proteine, fibre, vitamine e sali minerali come potassio, fosforo, magnesio e calcio.

Essendo ricca di grassi polinsaturi e monoinsaturi, che aiutano a combattere il colesterolo, e con una maggiore concentrazione di zuccheri, è necessario consumarne la giusta quantità: l’ideale sarebbe una porzione di 20-30 grammi al giorno, perfetta come snack anche in ufficio. 

Blog
Condividi