Un menù pieno di innovazione: cambiano le stagioni e cambia anche l’offerta firmata iColti in Tavola, sempre nel segno della sostenibilità e della sana alimentazione.

Da fine novembre sarà in vigore il nuovo menù invernale, con oltre il 60% di composizione italiana e il 22% vegano, in linea con i nuovi trend sull’alimentazione degli italiani.

Le novità del menù invernale

Sempre declinato in cinque linee di piatti pronti, facili da preparare e consumare ovunque grazie alle nostre soluzioni, in modo da rispettare il proprio stile di vita anche in pausa pranzo, il menù invernale si presenta con un carico di novità.

Grazie all’inserimento di una biologa nutrizionista alla guida di un laboratorio di analisi all’interno del centro di cottura di Zola Predosa e all’investimento fatto su ricettazione, prove e foto dei piatti con indicazioni precise di come prepararli e impiattarli, siamo stati in grado di comporre un menù invernale ancora più buono e variegato, sempre all’insegna della sana alimentazione.

IlMarket

Più integrale e varietà

Il menù invernale vede una componente integrale molto più alta del solito, alla quale si accompagna una maggiore diversificazione dei cereali.

Grazie all’investimento fatto sul laboratorio di analisi interno al centro cottura di Zola Predosa, dove vengono preparati i piatti pronti de iColti in Tavola, abbiamo ampliato la gamma di cereali, inserendo grano saraceno, orzo, farro, bulgur, quinoa normale e integrale.

Anche i classici piatti di pasta in bianco e al pomodoro sono alternati in due varianti: integrale o pasta normale.

Qualche esempio di piatti in arrivo? Tra i primi piatti ci sono molte zuppe, come quella di ceci o quella a base di verza, cavolo nero e quinoa, oltre a ricette particolari come i cappellacci di zucca violina con salsa al limone o i gnocchi di barbabietola. Tra i secondi piatti arrivano il polpo in guazzetto, le costolette di agnello con patate al rosmarino e i cordon bleu. Debutta come nuovo contorno la scarola ripassata con olive e peperoncino.

Prodotti plant based nel menù invernale

Altra grande novità del menù invernale è l’inserimento, per la prima volta, di prodotti plant based.

Oltre ai nostri burger vegetali, interamente preparati da noi con verdure fresche e legumi, i nostri clienti avranno l’opportunità di provare burger e nuggets di “non pollo”, cioè plant based.

Piatti unici bis-comparto: l’evoluzione dell’Atp

Oltra a primi, secondi e contorni, nel menù invernale sono stati inseriti piatti unici in bis-comparto, cioè bilanciati con una componente di fibra, una di proteine e una di carboidrati. Si tratta di una grande novità perché non erano mai stati preparati in Atmosfera protettiva, cioè la tecnologia che permette di prolungare la shelf life dei piatti in modo del tutto naturale, senza usare conservanti.

In particolare, ci saranno due piatti unici a settimana in rotazione, per un totale di 20 ricette nutrizionalmente bilanciate.

Blog
Condividi