Con l’arrivo dell’inverno e delle giornate più fredde, non c’è niente di meglio di una bella zuppa calda e fumante. Vero e proprio comfort food, le minestre invernali non solo scaldano il corpo ma rinfrancano anche lo spirito, offrendo un’esperienza culinaria avvolgente e appagante. E fornendo al nostro organismo un pieno di energia, vitamine e sali minerali!

Zuppe invernali per combattere il freddo

La cucina italiana è ricchissima di ricette di minestre, zuppe e vellutate. Piatto antispreco per eccellenza e di origine contadina, permette di usare ingredienti freschi di stagione, recuperando verdure e legumi avanzati.

Durante la stagione fredda, immergersi in una tazza di calore e gusto è un piacere indispensabile, che puoi replicare anche durante la pausa pranzo in ufficio grazie alle cinque linee di menù de iColti in Tavola. Con le nostre soluzioni e servizi, ogni azienda grande o piccola che sia, con o senza locale cucina e indipendentemente dall’organizzazione oraria del lavoro, può contare su piatti pronti buoni, sani ed equilibrati, facili da mangiare ovunque e senza limiti di orario.

IlMarket

Minestre e zuppe nel menù invernale de iColti in Tavola

Nel nuovo menù invernale de iColti in Tavola ci sono diverse proposte di zuppe e minestre preparate pensando alle giornate più fredde.

Puoi spaziare da una ricetta classica, come la ribollita toscana, a una più particolare come la zuppa di verza, cavolo nero, patate e quinoa, oppure lanciarti in qualcosa di raffinato ed elegante, come la crema di daikon e zafferano, che mescola il ravanello asiatico con la spezia chiamata anche “oro rosso”.

Trovi anche la pasta e fagioli, piatto unico perfetto visto che mescola i carboidrati della pasta alle proteine dei legumi, la crema di piselli, fave e semi di girasole e la zuppa di cannellini e broccoletti con grano saraceno, una ricetta completa e gustosa. E ancora, prova la crema di zucchine al profumo di basilico, leggera e aromatica, la crema di carote e zucca arrostita con semi di canapa o la zuppa ai cinque legumi, per un pieno di energia.

Qual è la differenza tra zuppa e minestra?

Spesso li usiamo come sinonimi ma tra zuppa e minestra c’è qualche differenza.

La minestra è una preparazione di origine contadina e povera, che mescola verdure e una parte di carboidrati come riso, pasta oppure orzo o farro, rimanendo piuttosto liquida.

La zuppa, invece, si prepara usando diversi ortaggi ma senza alcuna aggiunta di carboidrati: quindi non contiene pasta o riso. Può comunque essere arricchita da crostini formati con un po’ di pane abbrustolito e di solito ha una consistenza meno liquida della minestra.

Creme e vellutate sono invece preparazioni a base di verdura e patate, frullate fino a ottenere una consistenza liscia e omogenea, che può essere più o meno densa.

Blog
Condividi